indurimento termico e deidrogenazione


procedimento e vantaggi dell’indurimento termico e della deidrogenazione

Si tratta di un trattamento termico per l’indurimento delle superfici, usato principalmente come post-trattamento di nichelatura chimica per commutare la superficie cristallina della lega di Ni-P, in una a più alta durezza.

Le temperature massime raggiungibili in fase di lavorazione arrivano a 300 °C.

Il trattamento termico di Deidrogenazione è una lavorazione in grado di ridurre l’infragilimento dei particolari, fenomeno dovuto ad una inserzione dell’idrogeno nel reticolo cristallino.

A seconda delle richieste del cliente, e del carico di rottura del materiale, è possibile determinare tempo e temperatura del trattamento, al fine di ridurre la presenza delle molecole di idrogeno mediante de-assorbimento.

Forno di indurimento termico e deidrogenazione

L’ impianto è completamente automatico, nel quale il forno è interfacciato ad un software di gestione dell’impianto che garantisce la completa rintracciabilità delle condizioni operative di lavorazione.

Scopri quanto puoi risparmiare